La GDO è sempre più “bio” - Giornale Radio

Gli scaffali dei supermercati diventano sempre più 'bio': in dieci anni, infatti, la grande distribuzione organizzata è divenuta forza motrice delle vendite del biologico, dopo il sorpasso avvenuto nel 2014 sui negozi specializzati.

Non a caso, la sua quota sul mercato interno è salita dal 27 al 47%, mentre quella dei negozi è scesa dal 45 al 21%. Lo rileva la quarta edizione del Focus Bio Bank.

Dal 2001 al 2019 la crescita del bio nelle marche della grande distribuzione è stata rilevante, passando da 644 a 4.686 referenze bio (+628%), da 92 a 180 referenze medie per catena, da 9 a 26 catene censite da Bio Bank. Confermata la classifica le prime tre catene, con Coop che ha 750 referenze, seguita da Esselunga con 485 e Pam Panorama con 366.

I negozi singoli si sono così visti costretti a cercare delle forme di aggregazione e, negli ultimi cinque anni, quelli legati alle catene specializzate sono arrivati al 42% del totale (+8,3%). Sono invece giunti al 35% del totale i negozi indipendenti aderenti ai programmi promozionali dei distributori. Le aggregazioni incidono quindi per il 77%. (A cura di Ferruccio Bovio)

Le notizie di "Sostenibilità", il programma di Giornale Radio condotto da Roberto Frangipane, sono in onda anche sulla radio tematica "Economia e sostenibilità".

La GDO è sempre più “bio” - Giornale Radio