Giornale Radio - Covid: mascherine lusso contraffatte, Gdf ne sequestra cento
GR live
  • Covid: Brasile, 100% popolazione vaccinata entro fine 2021

  • Brasile:Bolsonaro,a imprese statali compete funzione sociale

  • Harry contro stampa Gb, minacciava la mia salute mentale

  • Navalny: Mosca conferma, trasferito in una colonia penale

  • Congo: comunità islamica, preghiera venerdì per Attanasio

  • Diplomatici russi via da Corea Nord su carrello ferroviario

  • Covid: Israele, esercito immunizzato all'80-85%

  • Armenia: sit-in contro il premier davanti al parlamento

  • Usa: naufraga in Senato proposta dem aumento salario minimo

  • Biden chiama re Salman ed evoca diritti umani, ruolo legge

  • Cashback: conclusi i rimborsi di dicembre, 233 milioni

  • Sanremo: Stato Sociale, sarà Albi a cantare brano in gara

  • Parigi,verso apertura della casa di Serge Gainsbourg

  • Alitalia: Mise-Mit-Mef,avanti con progetto vettore nazionale

  • Gomorra stagione finale, prime immagini riprese in corso

  • Congo: camera ardente Attanasio, a Limbiate centinaia in fila

  • G20:fonti, sostegno ripresa e vaccini in agenda italiana

  • Migranti: 4.536 sbarcati quest'anno, il doppio del 2020

  • Migranti: Alarm Phone, barca con 150 in grave pericolo

  • Diplomatici russi via da Corea Nord su carrello ferroviario

Giornale Radio  - Covid: mascherine lusso contraffatte, Gdf ne sequestra cento
Giornale Radio  - Covid: mascherine lusso contraffatte, Gdf ne sequestra cento

Covid: mascherine lusso contraffatte, Gdf ne sequestra cento

(Tempo di lettura: 1 minuto)
(ANSA) - PORDENONE, 29 DIC - La Guardia di Finanza di Pordenone ha sequestrato un centinaio di mascherine contraffatte con i loghi di noti brand di alta moda e ha denunciato alla Procura tre persone. I dpi in tessuto sono stati rinvenuti dal Nucleo di Polizia Economico- Finanziaria in due esercizi commerciali di sartoria e vendita di biancheria con sede a Pordenone e a Sacile. Dagli accertamenti è emerso che il fornitore era una società con sede a Fossalta di Piave (Venezia), attiva nel commercio di tessuti. Durante la perquisizione dell'azienda sono stati scoperti oltre 160 metri di stoffe con impresse le stesse false griffe. I titolari delle due attività commerciali pordenonesi e il rappresentante legale della società con sede nella provincia di Venezia sono indagati per introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e per ricettazione. I loghi delle case di moda riportati sul tessuto palesavano una qualità di riproduzione particolarmente elevata tale da renderli difficilmente distinguibili da quelli originali. Le mascherine facciali prodotte venivano vendute a 10 euro al pezzo, prezzo quasi 20 volte inferiore a quello dei prodotti originali. (ANSA).

 

.

Ultime Notizie

Testata Giornalistica “Italia Network News” Tribunale di Milano – Reg. n° 141 | Giornale Radio - Iscrizione al R.O.C. Registro Operatori della Comunicazione – Reg. n° 33590

Licenza SIAE Multimedia: 202100000104 - Copyright ©2021 Luckymedia Srl - Società editoriale - P.IVA 02512190998

Privacy & Policy | Credits