Giornale Radio - Capodanno: centro Rimini deserto al posto della movida
GR live
  • Nigeria: presidente, non cederemo al ricatto dei rapitori

  • Khashoggi: Casa Bianca, ricalibrare rapporti con Riad

  • Dzerzhinsky in svantaggio, Mosca ferma referendum su statua

  • Congo, polemica sulla scorta La Farnesina: 'Fu rafforzata'

  • Usa, nel 2020 aumento del 50% delle sparatorie di massa

  • Armenia: migliaia di oppositori di nuovo in piazza a Erevan

  • Brexit: status speciale a 4,7 mln di europei, restano in Gb

  • Spagna, pass Covid sia Ue altrimenti tante formule nazionali

  • Damasco,raid Usa segnale negativo da nuova amministrazione

  • Algeria: migliaia di manifestanti tornano in piazza

  • Nigeria: presidente, non cederemo al ricatto dei rapitori

  • Khashoggi: Casa Bianca, ricalibrare rapporti con Riad

  • Umbria arancione, non ci saranno zone rosse

  • Usa varano 'Khashoggi ban' contro chi persegue dissidenti

  • Hit parade, subito in vetta Il tre con 'ALI'

  • Rapporto 007 Usa, Mbs reputava Khashoggi minaccia a regno

  • Usa, bin Salman autorizzò il blitz per uccidere Khashoggi

  • Casa Bianca, aperti a dialogo con Iran ma sanzioni restano

  • Casa Bianca, il rapporto su Khashoggi sarà pubblicato oggi

  • G20: Visco, estrema prudenza prima di ritiro misure

Giornale Radio  - Capodanno: centro Rimini deserto al posto della movida
Giornale Radio  - Capodanno: centro Rimini deserto al posto della movida

Capodanno: centro Rimini deserto al posto della movida

(Tempo di lettura: 1 minuto)
(ANSA) - RIMINI, 01 GEN - Dal format del 'Capodanno più lungo del mondo' al Capodanno più silenzioso di sempre, quello di Rimini. Almeno in strada, dove la regola del "coprifuoco" è stata scrupolosamente rispettata. Al posto dei tradizionali concerti, dj set, teatri e musei aperti, la notte di San Silvestro riminese ha visto la festa spostarsi negli appartamenti. Intorno a mezzanotte le vie del centro erano illuminate dalle decorazioni natalizie: sembravano un set lasciato acceso con il cast in pausa da qualche parte. Tante le auto delle forze dell'ordine, anche in borghese, impegnate nella ronda dopo le 22, ma non c'era anima viva in giro. Da molti balconi e da molte finestre giungevano musica alta e schiamazzi ma al momento non si segnalano violazioni eclatanti. Allo scoccare della mezzanotte il cielo è stato squarciato dai boati di fuochi e petardi durati diversi minuti. Nelle prime ore del nuovo anno è aumentato il lavoro delle forze dell'ordine chiamati a intervenire in più punti della città dai vicini che si lamentavano di fuochi o liti. Le strade sono rimaste deserte nel corso della notte. (ANSA).

 

.

Ultime Notizie

Testata Giornalistica “Italia Network News” Tribunale di Milano – Reg. n° 141 | Giornale Radio - Iscrizione al R.O.C. Registro Operatori della Comunicazione – Reg. n° 33590

Licenza SIAE Multimedia: 202100000104 - Copyright ©2021 Luckymedia Srl - Società editoriale - P.IVA 02512190998

Privacy & Policy | Credits