Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Telegram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24   Canale Twitch di Giornale Radio

Ascolta i Podcast di Giornale Radio

Ascolta Giornale Radio All News

Giornale Radio - Cannes: al festival Mariupolis 2, film regista ucciso in Ucraina

Cannes: al festival Mariupolis 2, film regista ucciso in Ucraina

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)
(ANSA) - ROMA, 12 MAG - Il regista lituano Mantas Kvedaravičius, che ha diretto Barzakh (2011), Mariupolis (2016) e Partenone (2019), è stato catturato e assassinato dall'esercito russo a Mariupol all'inizio di aprile. La sua fidanzata, Hanna Bilobrova, che era con lui in quel momento, è stata in grado di riportare il filmato girato lì e montarlo con il montatore di Mantas, Dounia Sichov. "Il film si intitola Mariupolis 2, era fondamentale mostrarlo, l'abbiamo aggiunto" annuncia questa sera l'organizzazione del festival di Cannes (17-28 maggio). Mariupolis 2 sarà proiettato giovedì 19 maggio nel Teatro Buñuel alle 11:30 e venerdì 20 maggio alle 11:00 nel Teatro Agnès Varda per la stampa. Nel 2022, Mantas Kvedaravičius è tornato in Ucraina, nel Donbass, nel cuore della guerra, per stare con le persone che aveva incontrato e filmato nel 2014 e nel 2015. Dopo la sua scomparsa, i suoi produttori e collaboratori hanno messo tutte le loro forze per continuare a trasmettere il suo lavoro, la sua visione e i suoi film. Con enorme forza e sensibilità, Mariupolis 2 descrive la vita mentre continua in mezzo ai bombardamenti e rivela immagini che trasmettono sia la tragedia che la speranza. "Sai cosa c'è di più straordinario in Mariupol? Nessuno di questi abitanti temeva la morte, anche quando era lì. La morte era già presente e nessuno voleva morire inutilmente. Le persone si sostenevano a vicenda a rischio della loro vita. Fumavano e chiacchieravano fuori, nonostante le bombe. Non c'erano più soldi e la vita era diventata troppo breve per essere ricordata, quindi le persone erano contente di ciò che avevano e spingevano i loro limiti. Non c'era più passato o futuro, nessun giudizio, nessuna implicazione di nulla. Era il paradiso all'inferno, le delicate ali della farfalla che svolazzavano sempre più vicine l'una all'altra, l'odore della morte nella sua dimensione grezza. Era il battito del cuore della vita. » si legge nelle note di ripresa. Il film questa sera in Sardegna aprirà il Carbonia Film Festival nel Sulcis. (ANSA).

Condividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo FacebookCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo TwitterCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo LinkedinCondividi la notizia di Giornale Radio con WhatsappCondividi la notizia di Giornale Radio con Telegram

  ULTIME NOTIZIE
Giornale Radio - Cannes: al festival Mariupolis 2, film regista ucciso in Ucraina
Maggio 29, 2022

Champions: Ancelotti,io uomo dei record,non ci posso credere

Categoria: Approfondimenti Autore: Redazione
(ANSA) - PARIGI, 29 MAG - "Non ci posso credere, abbiamo vissuto una stagione fantastica e io sono l'uomo dei record. Non so cosa altro dire...". E' un Carlo Ancelotti stravolto dalla gioia quello che commenta la vittoria del Real Madrid in Champions League,…

Turismo elettorale?

A cura di Ferruccio Bovio Forse, per una volta, il nostro appuntamento settimanale più…

GIORNALE RADIO ALL NEWS

Giornale Radio Notizie del giorno:

notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

SEGUICI SU
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Telegram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24   Canale Twitch di Giornale Radio

Please publish modules in offcanvas position.