Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Ascolta i Podcast di Giornale Radio

Ascolta Giornale Radio All News

 

.

.

Covid:Fiaso,ricoveri +15% in 7 giorni, 68% altre patologie

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)
(ANSA) - ROMA, 07 DIC - Ricoveri Covid in crescita per la terza settimana consecutiva con +15% sia nei reparti ordinari che nelle intensive. Lo rivela il report degli ospedali sentinella Fiaso(Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere) del 6 dicembre. Aumentano soprattutto i pazienti Con Covid, entrati per curare altre patologie e positivi al tampone pre-ricovero (+19% per un totale del 68% nei reparti ordinari). Nelle rianimazioni invece l'84% dei ricoverati è Per Covid e in gravi condizioni, il 28% è no vax. L'aumento dei ricoveri è maggiore al Sud (+26%). "Ma non ci sono segnali di preoccupazione", dice il presidente Fiaso, Giovanni Migliore. Più nel dettaglio, la percentuale di crescita dei ricoveri nell'ultima settimana - rileva il nuovo rapporto Fiaso - è pressoché uguale sia per i reparti ordinari (+15,8%) sia per le terapie intensive (+15,1%). I pazienti Con Covid sono saliti del 19% mentre i Per Covid, coloro che hanno sviluppato la malattia tipica da Covid con sindromi respiratorie e polmonari, subiscono un incremento del 9%. E il fatto che il 68% dei pazienti in isolamento è stato trovato con il Covid al momento del ricovero, e di contro la percentuale dei pazienti ricoverati Per Covid è del 32%, significa, spiega la Fiaso, che "c'è una grande circolazione del virus che, tuttavia, incontra per lo più soggetti vaccinati, senza causare dunque sintomi e malattia con gravi conseguenze". In terapia intensiva Con Covid è infatti il 16% rispetto all'84% Per Covid. Inoltre, a differenza dell'aumento del 26% di tutti i ricoveri al Sud, al Centro Italia si registra +18% e al Nord +9%. "La circolazione del virus è in aumento come avviene normalmente nella stagione invernale ma al momento non ci sono segnali di preoccupazione: gli ospedali, dopo due anni di emergenza, sono ormai organizzati per affrontare la situazione e il numero di pazienti che sviluppano conseguenze gravi è ridotto grazie soprattutto alle difese offerte dal vaccino", commenta il presidente Fiaso, Migliore. (ANSA).

Condividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo FacebookCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo TwitterCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo LinkedinCondividi la notizia di Giornale Radio con WhatsappCondividi la notizia di Giornale Radio con Telegram

  ULTIME NOTIZIE
Gennaio 27, 2023

Asstra, per nuova mobilità interventi a favore competitività e certezza risorse

Categoria: Approfondimenti Autore: Redazione
Roma, 27 gen.(Adnkronos) - Non c’è mobilità sostenibile senza un forte sistema di Trasporto Pubblico Locale, un sistema di oltre 930 imprese che muove ogni giorno oltre 15 milioni di persone. Il Covid 19 e i nuovi servizi di trasporto richiesti, e nello…

GIORNALE RADIO

Giornale Radio, la radio libera di informare.

Notizie del giorno:

notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

SEGUICI SU
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Please publish modules in offcanvas position.