Giornale Radio Il Corsivo - Conte e Renzi alla resa dei conti finale
GR live
  • Tusk, continua campagna di disinformazione russa e cinese

  • Armenia: in 20mila in piazza per Pashinyan, 10mila contro

  • Nhs contro Gwyneth Paltrow, falsità su cure post Covid

  • Russia: moscoviti al voto per scegliere statua a Lubyanka

  • Covid: Breton, stop a chiusure confini, danneggiano Ue

  • Kurz, serve un passaporto Covid Ue per tornare a viaggiare

  • Vertice Ue per spingere sui vaccini, pressing su Big Pharma

  • Marocco pronto ad autorizzare l'uso legale della cannabis

  • Emirati: Latifa, Gb riapra caso su 'rapimento' mia sorella

  • Covid: Brasile, coprifuoco anche in Stati Pernambuco e Piauì

  • Armenia: in 20mila in piazza per Pashinyan, 10mila contro

  • Nhs contro Gwyneth Paltrow, falsità su cure post Covid

  • Covid: Zingaretti,Salvini sbaglia porta Paese fuori strada

  • Congo: funerali di Stato per Attanasio e Iacovacci

  • Covid: Breton, stop a chiusure confini, danneggiano Ue

  • Kurz, serve un passaporto Covid Ue per tornare a viaggiare

  • M5s: Di Stefano, serve scatto con ingresso formale Conte

  • Marocco pronto ad autorizzare l'uso legale della cannabis

  • Covid:Salvini,lockdown a Pasqua? Irrispettoso per italiani

  • M5s: Dessì lascia, questo Movimento non è più casa mia

Giornale Radio Il Corsivo - Conte e Renzi alla resa dei conti finale
Giornale Radio Il Corsivo - Conte e Renzi alla resa dei conti finale

Conte e Renzi alla resa dei conti finale

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

La resa dei conti finale tra il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e Italia viva va in onda in diretta che sono passati pochi minuti dopo mezzogiorno. 

Il Premier non va per il sottile nel suo discorso alla Camera e dice di essere imbarazzato per lo sviluppo della crisi politica, soprattutto per rispetto delle migliaia di vittime causate dalla pandemia, per l'impoverimento delle famiglie a cui un Governo dovrebbe offrire risposte concrete e immediate. Conte parla delle preoccupazioni per i riflessi economici di una crisi al buio, a suo avviso inspiegabile: record dello spread, imbarazzo nelle sedi diplomatiche italiane all'estero, critiche delle principali testate internazionali, un’immagine del nostro Paese gravemente danneggiata. 

Il discorso di Conte guarda alle sfide di modernizzazione del Paese, al Recovery Plan, allo scostamento, alla manovra economica, a una vocazione europeista, propone una legge elettorale proporzionale, ma non può nascondere le difficoltà di affrontare il futuro con una maggioranza zoppicante. E nemmeno gli appelli rivolti all'opposizione per un’ipotetica collaborazione vanno a segno.

Gli stracci volano in un'aula stipata come nei giorni solenni delle grandi occasioni. I panni sporchi si lavano solitamente in famiglia, ma la maggioranza senza Renzi non c'è più e bisogna affrontare l'aula, dice, a testa alta.

Conte si rivolge al Parlamento, all'opposizione, ai singoli deputati, fa voce da statista, ma per far passare la fiducia finale in Senato dovrà fare i conti con tanti pezzi al momento estranei alla sua maggioranza che potrebbero anche votarlo singolarmente, come responsabili e costruttori, ma chiedendo un domani maggiore visibilità e peso politico. Sarebbe un premier in ostaggio, proprio come accaduto a molti suoi predecessori nella storia repubblicana.

 

18 gennaio 2021

Il Corsivo di Daniele Biacchessi

“Il Corsivo" di Daniele Biacchessi è in onda su Giornale Radio All News dal lunedì al sabato a partire dalle 7 del mattino. Ora anche in podcast!

 

.

Ultime Notizie

Testata Giornalistica “Italia Network News” Tribunale di Milano – Reg. n° 141 | Giornale Radio - Iscrizione al R.O.C. Registro Operatori della Comunicazione – Reg. n° 33590

Licenza SIAE Multimedia: 202100000104 - Copyright ©2021 Luckymedia Srl - Società editoriale - P.IVA 02512190998

Privacy & Policy | Credits