Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Telegram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24   Canale Twitch di Giornale Radio

Ascolta i Podcast di Giornale Radio

Ascolta Giornale Radio All News

Giornale Radio - A 41 anni dalla strage di Bologna si processano i mandanti

A 41 anni dalla strage di Bologna si processano i mandanti

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

A cura di Daniele Biacchessi 

41 anni fa, il 2 agosto 1980, 23 chilogrammi di esplosivo ad altissimo potenziale distruggeva la sala d'aspetto di seconda classe della stazione di Bologna, la pensilina del primo binario, il sottopassaggio, Piazzale Medaglie d'oro.

85 morti e 200 feriti.

Un paese che voleva solo andare al mare veniva colpito nel cuore dello snodo ferroviario del Paese, per mettere paura, per provocare reazioni autoritarie. 41 anni dopo a Bologna oggi si fa memoria con un corteo e le celebrazioni che prevedono l'orazione del Presidente dell'Associazione dei familiari delle vittime Paolo Bolognesi, il fischio dei treni e il silenzio, e il discorso del ministro della Giustizia Marta Cartabia.

Ma l'anniversario giunge nel bel mezzo del processo contro i mandanti. Sono gli ormai defunti Licio Gelli, Umberto Ortolani della loggia massonica P2, il capo dell'Ufficio Affari Riservati del Ministero dell'Interno Francesco Umberto D'Amato, il direttore del settimanale "Il Borghese" Mario Tedeschi.

Accanto agli ispiratori e ai finanziatori dell'eccidio, emerge il ruolo di Paolo Bellini, neofascista e uomo di collegamento con i servizi segreti, riconosciuto dalla moglie nelle aule giudiziarie , come colui che viene ripreso in un frammento di video amatoriale girato intorno alle 10,25 di 41 anni fa da un turista tedesco. Paolo Bellini si aggiunge ai neofascisti già giudicati colpevoli: Valerio Fioravanti, Francesca Mambo, esecutori materiali condannati nel 1995, e poi Luigi Ciavardini e Gilberto Cavallini, condannato l'anno scorso in primo grado.

È una occasione unica e irripetibile per determinare le responsabilità di pezzi infedeli dello Stato che avevano ordinato la strage più grave in tempo di pace. Una sentenza che se dovesse confermare le accuse sarebbe una pietra miliare della giurisprudenza italiana.

“Il Corsivo" di Daniele Biacchessi è in onda su Giornale Radio All News dal lunedì al sabato a partire dalle 4 del mattino. Ascolta anche in podcast 

Per contattare l'autore scrivere a db@giornaleradio.fm

 

 

Condividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo FacebookCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo TwitterCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo LinkedinCondividi la notizia di Giornale Radio con WhatsappCondividi la notizia di Giornale Radio con Telegram

  ULTIME NOTIZIE
Giornale Radio - A 41 anni dalla strage di Bologna si processano i mandanti
Luglio 01, 2022

Siccità: Gelmini, Governo pronto a decisioni coraggiose

Categoria: Approfondimenti Autore: Redazione
(ANSA) - ROMA, 01 LUG - "Il governo è pronto ad intervenire per limitare gli effetti nefasti - economici e sociali - che l'eccezionale ondata di siccità sta causando nel nostro Paese. Nei prossimi giorni il Consiglio dei ministri prenderà decisioni importanti…

GIORNALE RADIO ALL NEWS

Giornale Radio Notizie del giorno:

notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

SEGUICI SU
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Telegram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24   Canale Twitch di Giornale Radio

Please publish modules in offcanvas position.