Giornale Radio - Il Timone del 19 e 20 Aprile 2021
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24   Canale Twitch di Giornale Radio

Ascolta i Podcast di Giornale Radio

Ascolta Giornale Radio All News

Giornale Radio  - Il Timone del 19 e 20 Aprile 2021

Il Timone del 19 e 20 Aprile 2021

(Tempo di lettura: 4 - 7 minuti)
  • Dodici club europei di calcio hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per costituire una nuova competizione calcistica infrasettimanale, la Super League, "governata dai Club Fondatori", e cioè Milan, Arsenal, Atlético Madrid, Chelsea, Barcellona, Inter, Juventus, Liverpool, Manchester City, Manchester United, Real Madrid e Tottenham. È previsto che altri tre club aderiranno come Club Fondatori prima della stagione inaugurale, che dovrebbe iniziare "non appena possibile". Contro l'iniziativa si erano già espresse alla vigilia la Uefa, l'Eca e lo stesso premier britannico Boris Johnson, che l'aveva definita 'molto dannosa per il calcio". I 12 club aderenti alla Superlega hanno già' pronta una risposta legale alla minaccia di causa per danni avanzata dalla Uefa. Il Bayern Monaco e il Dortmund, i due club tedeschi presenti nel consiglio di amministrazione della European Club Association (ECA), si sono espressi nettamente contro il piano di creare una Super League. La Juventus ha annunciato di essere già uscita dall'Eca, l'Associazione dei club europei, e Andrea Agnelli si è dimesso anche dall'esecutivo della Uefa, precisando tuttavia che "i club fondatori continueranno a partecipare alle rispettive competizioni nazionali e, fino all'avvio effettivo della Super League, alle competizioni europee". La Fifa, da parte sua, ha espresso la sua disapprovazione per una "lega separatista europea chiusa al di fuori delle strutture calcistiche internazionali" che non rispetti "i principi fondamentali di solidarietà, inclusività, integrità ed equa redistribuzione finanziaria". La banca americana JPMorgan ha confermato che finanzierà il progetto di Superlega europea.
  • Non c'è tregua nella protesta dei ristoratori contro il Governo. Ieri mattina un gruppo aderente a TNT ha bloccato l'A1 vicino all'uscita di Incisa (Firenze). Dopo 5 ore di blocco i manifestanti sono ripartiti lentamente alle 14.20 a bordo delle loro auto, suonando i clacson. "Noi non molleremo mai, per la tutela delle imprese. Dopo 5 lunghe ore di blocco autostradale sul tratto A1 sia in direzione Nord che in direzione Sud, abbiamo creato notevoli disagi del traffico. Riteniamo che il messaggio forte sia arrivato e adesso andiamo via con l'indicazione al governo di accogliere i nostri punti, altrimenti saremo costretti a ripetere gesti eclatanti. Ci sono imprenditori, gente stanca di subire, che vorrebbe riaprire e tornare a lavorare, rispettando i protocolli di autogrill e mense. Vorrebbero lavorare, e non all'esterno con il freddo" Un'auto ha investito uno dei manifestanti sull'A1, ferendolo ad una spalla, e ha urtato anche un altro dei partecipanti alla protesta. Tra i manifestanti c'era anche Ermes Ferrari, il ristoratore modenese che a Roma il 6 aprile era vestito da sciamano come Jake Angeli a Capitol Hill: "Mentre la gente piangeva davanti al Parlamento e chiedeva un aiuto tutti si sono concentrati solo su un cappello e due corna", ha detto Ferrari. In contemporanea è andata in scena la protesta dei ristoratori e delle partite Iva sulla tangenziale di Torino, in direzione sud all'altezza dello svincolo della Statale 24 a Collegno (Torino). Stessa cosa è avvenuta sulla carreggiata nord della E45 bloccata per una ventina di minuti alle porte di Perugia. In quel caso sono intervenuti agenti della Digos che hanno identificato i manifestanti.
  • Il Comitato tecnico scientifico è stato convocato per domani pomeriggio alle 17. Nel corso della riunione gli esperti del governo dovrebbero esprimere un parere sulle misure che potrebbero confluire nel nuovo decreto legge, a partire da un pass per gli spostamenti nelle zone arancioni e rosse. Sul tavolo anche i protocolli per le riaperture predisposti dalle regioni sui quali i tecnici hanno già espresso alcune perplessità, in particolare sulla volontà dei presidenti di aprire i locali anche in zona rossa e sull'utilizzo degli spogliatoi per palestre e piscine.
  • Nel giorno in cui l'Italia supera i 15 milioni di vaccinazioni, dalla Ue arriva l'annuncio che il nostro paese avrà "nei prossimi tre mesi 54 milioni di vaccini dei quattro finora approvati, cioè tre volte di più di quelli ricevuti finora". Lo ha detto il commissario per il mercato interno Thierry Breton. L'annuncio arriva nel giorno in cui i dati indicati dal commissario Francesco Figliuolo confermano l'accelerazione della campagna vaccinale che segna, secondo il ministro della Salute Roberto Speranza, "una fase diversa: sono stati somministrati in 3 giorni - ha detto - un milione di dosi di vaccino".
  • In India oltre 15 milioni di casi da inizio pandemia - In India si registra un nuovo picco di contagi con 273.810 nuovi casi in 24 ore, che portano a oltre 15 milioni il totale delle infezioni emerse dall'inizio della pandemia, dati che rendono il paese secondo solo agli Stati Uniti per diffusione del virus.
  • Alexey Navalny sarà trasferito nel reparto ospedaliero della colonia penale IK-3 del Servizio Penitenziario Federale russo (FSIN) nella regione di Vladimir, specializzato nell'osservazione medica dei detenuti. Intanto il Cremlino respinge le preoccupazioni dell'Occidente per le condizioni di salute di Alexey Navalny. "Non recepiamo in alcun modo le dichiarazioni fatte dai rappresentanti di altri Stati", ha sottolineato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, come riporta la Tass. In vista della mobilitazione di massa annunciata per mercoledì a sostegno dell'oppositore in carcere, il ministero dell'Interno russo ha invitato a non partecipare a manifestazioni non autorizzate.
  • “Ormai sono due anni, sono stufo. Se dovete arrestare mio figlio, perché non ha fatto niente, allora arrestate anche me perché ci vado io in galera“. Per la prima volta in due anni, il fondatore del Movimento 5 stelle Beppe Grillo interviene sul caso di suo figlio Ciro, accusato insieme ad altri tre suoi amici di stupro di gruppo. E lo fa a due giorni dall'uscita sulle agenzie di stampa di alcuni dettagli delle carte dell'inchiesta, in cui i magistrati hanno allegato il racconto della ragazza su come è avvenuta la violenza. Il video, lungo poco più di un minuto e mezzo, è intitolato “Giornalisti o giudici?”.
  • "I consumi si confermano come l'elemento di maggior fragilità dello scenario di previsione e ad essi il DEF non dedica specifica attenzione". Così Mauro Bussoni, segretario generale Confesercenti, in audizione sul Def, sottolineando che l'associazione "stima che la spesa delle famiglie possa essersi ridotta nei primi tre mesi del 2021 dell'1,5%, cumulando un arretramento di 6,6 miliardi dalla scorsa estate (-2,7%)".
  • La fame di informazione legata all'emergenza sanitaria si è consolidata in questo anno di pandemia, e anche nell'ultima stagione si conferma il trend in crescita per offerta e consumo di news, con un interesse sempre più marcato da parte del pubblico giovanile. E' il quadro che emerge dal nuovo numero dell'Osservatorio dello Studio Frasi.
  • In chiusura lo spettacolo. Prince è morto il 21 aprile di cinque anni fa, stroncato da un'overdose di un farmaco oppioide mentre era da solo nell'ascensore della sua villa-studio a Minneapolis. Un finale di partita tristissimo per uno dei talenti più strabilianti della storia della Black Music e non solo. Persino Miles Davis, uno che nei giudizi era tutt'altro che generoso e che aveva collaborato con lui in "Sign O' The Times", lo definiva un piccolo genio, "un mix di Marvin Gaye, Jimi Hendrix, Sly Stone, Little Richard, Charlie Chaplin... può essere il nuovo Duke Ellington. Prince è capace di conquistare chiunque perché capace di nutrire le illusioni di tutti" 

Ascolta "Il Timone" di Daniele Biacchessi dal lunedì al venerdì in esclusiva su Giornale Radio All News a partire dalle 18.

 

Condividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo FacebookCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo TwitterCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo LinkedinCondividi la notizia di Giornale Radio con WhatsappCondividi la notizia di Giornale Radio con Telegram

  ULTIME NOTIZIE
Giornale Radio  - Il Timone del 19 e 20 Aprile 2021
Maggio 14, 2021

Onu, cessino immediatamente le ostilità a Gaza e in Israele

Categoria: Approfondimenti Autore: Redazione
(ANSA) - ROMA, 14 MAG - "In segno di rispetto per lo spirito di Eid, chiedo un'immediata cessazione delle ostilità a Gaza e in Israele". Lo scrive in un tweet il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, facendo riferimento alla…

GIORNALE RADIO ALL NEWS

Giornale Radio Notizie del giorno:

notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

SEGUICI SU
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24   Canale Twitch di Giornale Radio

ASCOLTACI SU

Please publish modules in offcanvas position.