Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Ascolta i Podcast di Giornale Radio

Ascolta Giornale Radio All News

A Samarcanda il summit anti Occidente

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

L'Apertura di Ferruccio Bovio

A Samarcanda, l'antica capitale dell'impero di Tamerlano, è in corso di svolgimento il summit della SCO (la Shangai Cooperation Organization): il gruppo che riunisce i leaders di quei Paesi che non si riconoscono (o, comunque, iniziano a riconoscersi meno) nei valori occidentali. Nella città uzbeka, celebre per le sue moschee e per i suoi mausolei, si incontrano il presidente russo, Vladimir Putin, il presidente cinese, Xi Jinping unitamente agli altri capi di stato dell'Asia centrale, dell’India e del Pakistan per discutere della situazione internazionale.

Annoverando Cina, Russia e India tra i suoi Paesi membri, la SCO rappresenta oltre tre miliardi di persone e, secondo calcoli dello scorso anno del China Institute for International Studies, il suo l'aggregato economico si avvicina ai ventimila miliardi di dollari.

Incontrando il suo omologo cinese Xi Jinping, il presidente russo, Vladimir Putin – come riferisce l’Agenzia Tass - ha dichiarato che i tentativi di creare un mondo unipolare da parte dell'Occidente “hanno assunto forme assolutamente orribili”. Inoltre, l’uomo del Cremlino ha anche chiarito che la Russia è fermamente impegnata nel riconoscimento del principio di “una sola Cina” e, di conseguenza, condanna quelle che ha definito “le provocazioni degli Usa a Taiwan”.

A sua volta, il presidente cinese ha risposto – diremmo senza sbilanciarsi troppo - che Pechino è pronta a collaborare con la Russia “come tra grandi potenze”.

Intanto, sempre l’agenzia Tass ha riportato che il 10 settembre Gazprom ha stabilito un nuovo record giornaliero di forniture di gas alla Cina, attraverso il gasdotto “Power of Siberia”. Le esportazioni di gas verso la Cina tramite il Power of Siberia, avvengono in base al contratto a lungo termine stipulato tra il grande fornitore russo e la CNPC (China National Petroleum Corporation) e sono, attualmente, in aumento. In particolare, proprio in questo mese di settembre, le forniture sono risultate sistematicamente superiori ai volumi giornalieri previsti dal contratto: ed il risultato raggiunto sabato scorso costituisce, appunto, il nuovo massimo storico relativamente ai volumi giornalieri di esportazione.

Credits: Viaggio Routard (CC BY 2.0)

16 Settembre 2022

Leggi “L'Apertura di Giornale Radio" a cura di Ferruccio Bovio dal lundeì al sabato, sul sito di Giornale Radio. 

 

 

 

 

Condividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo FacebookCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo TwitterCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo LinkedinCondividi la notizia di Giornale Radio con WhatsappCondividi la notizia di Giornale Radio con Telegram

  ULTIME NOTIZIE
Ottobre 01, 2022

Cielo cupo in Scandinavia

Categoria: L' Apertura Autore: Ferruccio Bovio
L'Apertura di Ferruccio Bovio Una grande nuvola di metano incombe, da alcune ore, sui cieli di Svezia e Norvegia. Ed è una conseguenza diretta del terribile incidente avvenuto presso i gasdotti Nord Stream 1 e 2 che passano sotto il Mar Baltico ed a proposito…

GIORNALE RADIO

Giornale Radio, la radio libera di informare.

Notizie del giorno:

notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

SEGUICI SU
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Please publish modules in offcanvas position.