Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Ascolta i Podcast di Giornale Radio

Ascolta Giornale Radio All News

Il Papa ed il buon imprenditore

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

L'Apertura di Ferruccio Bovio

Il Papa ha ricevuto, nell’Aula Paolo VI in Vaticano i partecipanti all’Assemblea Pubblica di Confindustria, ai quali ha voluto ricordare come lo stesso denaro possa essere usato - ieri come oggi - per tradire e vendere un amico o per salvare una vittima. Lo si può osservare quotidianamente, quando i denari di Giuda e quelli del buon samaritano agiscono negli stessi mercati o nelle stesse borse valori. L’economia – ha precisato Bergoglio - cresce e diventa umana quando i denari del buon samaritano diventano più numerosi di quelli di Giuda.

Il Pontefice ha poi ricordato ai suoi ospiti la figura di Adriano Olivetti, il grande imprenditore che, nel secolo scorso, aveva stabilito un limite alla distanza tra gli stipendi più alti e quelli più bassi, perché sapeva che quando le retribuzioni sono troppo diverse si perde, nella comunità aziendale, il senso di appartenenza ad un destino comune: di conseguenza, dinanzi ad una crisi, la comunità di lavoro non risponde più come potrebbe, con gravi conseguenze per tutti. Il Papa ha poi aggiunto che se è vero che ogni lavoratore dipende dai suoi imprenditori e dirigenti, è anche vero che l’imprenditore dipende dai suoi lavoratori, dalla loro creatività, dal loro cuore e dalla loro anima: ed a questo proposito, ha poi usato l’espressione “capitale spirituale dei lavoratori”. Esistono imprenditori “mercenari” ed imprenditori simili al buon pastore, che soffrono le stesse pene dei loro lavoratori. E la gente sa riconoscere i buoni imprenditori: lo si è visto anche recentemente – ha detto Francesco – in occasione della morte di Alberto Balocco, quando cioè tutta la comunità aziendale e civile era addolorata ed ha manifestato stima e riconoscenza. Questo è un tempo – ha poi concluso – in cui anche il mondo dell’impresa sta soffrendo molto, con la pandemia che ha messo a dura prova tante attività produttive, ferendo tutto il sistema economico. Ed ora si sono aggiunte anche la guerra in Ucraina e la crisi energetica. Ma sono proprio queste le situazioni di crisi nelle quali il buon imprenditore - che ha la responsabilità della sua azienda e dei posti di lavoro – sopporta le sofferenze, assumendo su di sé tutto il peso delle incertezze e dei rischi.

Credits: Agenzia Fotogramma

13 Settembre 2022

Leggi “L'Apertura di Giornale Radio" a cura di Ferruccio Bovio dal lundeì al sabato, sul sito di Giornale Radio. 

 

 

Condividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo FacebookCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo TwitterCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo LinkedinCondividi la notizia di Giornale Radio con WhatsappCondividi la notizia di Giornale Radio con Telegram

  ULTIME NOTIZIE
Ottobre 01, 2022

Maltempo: innalzamento repentino fiume Misa a Senigallia

Categoria: Approfondimenti Autore: Redazione
(ANSA) - ANCONA, 01 OTT - A Senigallia c'è stato un innalzamento repentino del Misa a Bettolelle, una delle zone inondate la notte del 15 settembre. Lo segnala il Comune nella sua pagina Facebook, secondo il consueto metodo di allertamento seguito…

GIORNALE RADIO

Giornale Radio, la radio libera di informare.

Notizie del giorno:

notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

SEGUICI SU
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Please publish modules in offcanvas position.