Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Ascolta i Podcast di Giornale Radio

Ascolta Giornale Radio All News

 

.

.

L’Italia saluta il green pass e rilancia il turismo dall’estero

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

L'Apertura di Ferruccio Bovio

Sta per finire l’obbligo di effettuare dei tamponi o di disporre di green pass in regola per chi, italiano o straniero che sia, arrivi dall’estero nel Bel Paese.

Il Ministero della Salute è, infatti, orientato a non rinnovare l’ordinanza che impone fino ad oggi, 31 maggio, di esibire il certificato verde per varcare in ingresso il confine italiano o, in alternativa, di mostrare l’esito negativo di un tampone rapido eseguito 24 ore prima della partenza oppure quello di un molecolare effettuato nelle 48 ore antecedenti.

In gran parte degli altri Paesi, il green pass è già stato abolito da diverso tempo, per cui i turisti che hanno deciso di passare le loro vacanze in Italia, fino ad oggi, si sono quindi dovuti sottoporre sistematicamente al tampone prima della partenza. Obbligo che, salvo sorprese assai remote, non ci sarà più da domani, 1° giugno. E la cosa dovrebbe contribuire positivamente anche a rilanciare lo sviluppo delle attività turistiche che, in Italia, incidono per il 7,1% del Pil, impiegando circa 1,7milioni di lavoratori, senza contare gli ancora più numerosi stagionali.

Resta, invece, assai probabile che sia confermata un’ulteriore proroga dell’obbligo di indossare le mascherine ffp2 quando si sale sui treni, sulle navi, sugli aerei e sui mezzi pubblici urbani, andando pertanto oltre la prevista scadenza del 15 giugno. In questi casi, il Ministro Speranza pare, infatti, intenzionato a seguire l’esempio della Germania, che l’imposizione delle mascherine ha deciso di non rimuoverla ancora, nonostante l’aumento delle temperature stia favorendo non poco il calo della curva dei contagi. Ma è pur vero che il salire su certi mezzi pubblici affollati è, generalmente, considerato dagli esperti come un rischio di contagio ancora troppo pronunciato, specialmente per i milioni di soggetti fragili che, quando entrano in contatto con un positivo, rischiano - anche se vaccinati - di contrarre forme anche molto gravi della malattia virale: come del resto sono a testimoniare le centinaia di morti che, purtroppo, si contano ogni giorno.

31 maggio 2022

Leggi “L'Apertura di Giornale Radio" a cura di Ferruccio Bovio dal lundeì al sabato, sul sito di Giornale Radio.

 

 

 

 

Condividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo FacebookCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo TwitterCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo LinkedinCondividi la notizia di Giornale Radio con WhatsappCondividi la notizia di Giornale Radio con Telegram

  ULTIME NOTIZIE
Dicembre 01, 2022

Gravina "Napoli esempio virtuoso del calcio italiano"

Categoria: Approfondimenti Autore: Redazione
(ANSA) - ROMA, 01 DIC - "La crisi del calcio italiano? Vorrei citare come esempio virtuoso il Napoli: ha ridotto i costi di gestione, ha ceduto i suoi campioni per fare cassa, ha affrontato critiche mediatiche, e ora è meritatamente primo in classifica". Così…

GIORNALE RADIO

Giornale Radio, la radio libera di informare.

Notizie del giorno:

notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

SEGUICI SU
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Please publish modules in offcanvas position.