Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Ascolta i Podcast di Giornale Radio

Ascolta Giornale Radio All News

Pane salato

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

L'Apertura di Ferruccio Bovio

In Italia, il pane – vale a dire, quello che è forse il bene di prima necessità per eccellenza - costa oggi il 18% in più rispetto allo scorso anno. A certificarlo sono i dati Eurostat di agosto, relativamente ai prezzi rilevati in tutta l’Unione Europea. Si tratta di un aumento davvero considerevole, visto che, già ad agosto 2021, il prezzo era salito del 3% rispetto allo stesso mese del 2020.

La causa principale – spiega Eurostat – è il conflitto in Ucraina che ha provocato un aumento generalizzato del costo dell’energia. I forni usati per la panificazione consumano, infatti, una grande quantità di elettricità: tanto è vero che, ad esempio, a Milano – secondo Assipan – le bollette dei panettieri sono mediamente triplicate, mettendo a rischio centinaia di attività.

Inoltre, all’aumento del prezzo del pane in tutta Europa contribuisce anche l’andamento delle quotazioni del grano, del quale entrambi i Paesi in guerra sono importanti esportatori ed il cui prezzo è arrivato al suo massimo lo scorso maggio, determinando un aumento dei costi durante l’estate. Tuttavia, stando almeno a quanto scrive il Financial Times, a partire dal mese di giugno il prezzo del grano ha iniziato a scendere: pertanto, oggi è soprattutto il caro energia a determinare la crescita del “caro pane”.

Il record degli aumenti spetta all’ Ungheria dove, in confronto ad agosto 2021, si registra un incremento del 66%; al secondo posto c’è, invece, la Lituania, con il 33% in più rispetto a dodici mesi fa. Sotto la media europea, ma comunque in forte crescita, troviamo la Francia, dove l’aumento del costo del pane è dell’8%, unitamente ad Olanda e Lussemburgo che fanno segnare un + 10%.

Secondo Assoutenti, l’Eurostat conferma ancora una volta l’esigenza di interventi da parte del governo sul fronte dei prezzi dei generi di prima necessità, a partire da un taglio dell’IVA sugli alimentari. Inoltre, la stessa Associazione dei consumatori segnala anche dati diffusi recentemente dall’ Istat sull’inflazione relativa ai beni alimentari, la quale è salita del 10,5%, comportando una maggiore spesa annua, solo per il cibo, pari a +786 euro per una famiglia con due figli.

Credits: Agenzia Fotogramma

20 Settembre 2022

Leggi “L'Apertura di Giornale Radio" a cura di Ferruccio Bovio dal lundeì al sabato, sul sito di Giornale Radio. 

 

 

 

 

Condividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo FacebookCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo TwitterCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo LinkedinCondividi la notizia di Giornale Radio con WhatsappCondividi la notizia di Giornale Radio con Telegram

  ULTIME NOTIZIE
Ottobre 01, 2022

Cielo cupo in Scandinavia

Categoria: L' Apertura Autore: Ferruccio Bovio
L'Apertura di Ferruccio Bovio Una grande nuvola di metano incombe, da alcune ore, sui cieli di Svezia e Norvegia. Ed è una conseguenza diretta del terribile incidente avvenuto presso i gasdotti Nord Stream 1 e 2 che passano sotto il Mar Baltico ed a proposito…

GIORNALE RADIO

Giornale Radio, la radio libera di informare.

Notizie del giorno:

notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

SEGUICI SU
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Please publish modules in offcanvas position.