Giornale Radio - Il dubbio e la sentenza
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24   Canale Twitch di Giornale Radio

.

Il dubbio e la sentenza

(Tempo di lettura: 2 - 4 minuti)

A cura di Ferruccio Bovio.

L’argomento sul quale ci soffermiamo oggi trae lo spunto da una decisione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere che ha riconosciuto il diritto di una donna divorziata ad ottenere l’impianto degli embrioni congelati e risalenti al periodo in cui era ancora sposata con l’ex marito, nonostante questi avesse espresso la sua più netta contrarietà.

Si tratta di una sentenza innovativa e che farà sicuramente discutere, perché, per la prima volta, viene riconosciuto il diritto assoluto della donna ad utilizzare gli embrioni creati con il coniuge (e poi congelati), anche dopo la pronuncia della separazione o del divorzio. La decisione del Tribunale parte dall'assunto che il consenso dato alla procreazione medicalmente assistita non sia revocabile. Infatti, l'uomo, anche dopo la fine del rapporto di coppia e la pronuncia della separazione da parte del Tribunale, di fronte alla richiesta della partner di procedere al transfer degli embrioni nel frattempo crioconservati, non ha alcuna possibilità di revocare il consenso precedentemente prestato e, dunque, non può giuridicamente impedire alla ormai ex moglie di procedere nel tentativo di gravidanza. Di conseguenza, l'uomo dovrà anche assumere la paternità giuridica, con tutti i relativi obblighi economici e morali, verso un figlio sia pur nato a distanza di molti anni dallo scioglimento del matrimonio. Quindi, secondo i giudici, il consenso dato alla procreazione medicalmente assistita determina, nei fatti, l'assunzione dello status genitoriale senza alcuna possibilità di revoca. La circostanza che il rapporto familiare e coniugale sia venuto meno risulta, dunque, irrilevante e la donna potrà comunque procedere in assoluta autonomia.

Come appare evidente, la questione è suscettibile di svariate interpretazioni e, pertanto, proprio per questo motivo, saremmo curiosi di conoscere quale sia il vostro punto di vista su un tema che coinvolge il diritto alla maternità (e alla paternità) con tutte le sue implicazioni esistenziali: da quelle morali ed affettive a quelle economiche.

Il Tribunale giudica, senza dubbio, vincolante l’adesione alla procreazione assistita data dal marito in un momento in cui il matrimonio era ancora sostanzialmente e formalmente vivo e sembra, invece, sottostimare il fatto che, di solito, quando una coppia mette al mondo un figlio, lo fa in modo concorde e consapevole. Si può obbligare un uomo a diventare padre di un bambino concepito diversi anni prima con una donna della quale, nel tempo, può anche avere perduto completamente la stima? Non impone, forse, questa sentenza del Tribunale campano, la ricostituzione di una famiglia in modo coercitivo o, comunque, tutt’altro che spontaneo? D’altra parte, come si potrebbe frustrare il desiderio di maternità di una donna e negare il diritto di nascita ad un bambino? Magari attribuendo la potestà sul figlio alla sola madre? Perché – sia pure entro determinati limiti stabiliti dalla legge – a una donna è consentito abortire, mentre all’uomo, almeno in questo caso, non viene offerta alcuna possibilità di scelta o di ripensamento? E, in definitiva, se foste stati voi a giudicare il caso, la sentenza sarebbe stata la stessa?

Se avete delle considerazioni da fare su questi temi, potete scriverci al nostro indirizzo e-mail: fb@nextcomitaly.com oppure al nostro account su Facebook. Saremo lieti di rispondervi.

  

1 marzo 2021

"Contiamo su di te" è il programma di Giornale Radio che dà voce alle opinioni dei nostri ascoltatori. Condotto da Giangiacomo Secchi, è in onda dal lunedì al venerdì a partire dalle 9.45. Partecipa ai nostri sondaggi votando con un “sì” o con un “no” sulle stories dei profili social Facebook e Instagram di Giornale Radio, oppure con un messaggio Whatsapp al numero 351 2386122. Giornale Radio conta su di te!

Ultime Notizie

Testata Giornalistica “Italia Network News” Tribunale di Milano – Reg. n° 141 | Giornale Radio - Iscrizione al R.O.C. Registro Operatori della Comunicazione – Reg. n° 33590

Licenza SIAE Multimedia: 202100000104 - Copyright ©2021 Luckymedia Srl - Società editoriale - P.IVA 02512190998

Privacy & Policy | Credits

Please publish modules in offcanvas position.