Giornale Radio - Il miagolo del pappagallo
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24   Canale Twitch di Giornale Radio

.

Il miagolo del pappagallo

(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)
A cura di Ferruccio Bovio.
 

L’argomento sul quale ci soffermiamo oggi trae lo spunto da un dibattito piuttosto animato ed attualmente in corso su tutti i maggiori quotidiani e che fa riferimento al cosiddetto “catcalling”, termine che apprendiamo derivare da uno strumento musicale in uso nell’Inghilterra dei secoli andati e così chiamato per via del suo suono che ricordava il miagolio di un gatto. Che cosa si nasconde dietro questo uso di terminologia britannica? Semplicemente l’antica ed ancora piuttosto radicata abitudine di molestare le donne per strada, fischiando al loro passaggio, facendo battute volgari od avanzando proposte oscene.
Qualcuno ha provato a spezzare una lancia in favore di questa incivile usanza, dicendo che le ragazze, ben lontane dall’esserne turbate, si sentirebbero, al contrario, lusingate da certi apprezzamenti e, di conseguenza, rassicurate circa il loro fascino femminile.

Però, guarda caso,  la totalità delle donne che stanno prendendo parte alla discussione hanno, invece, raccontato del loro disagio e delle paure che hanno spesso provato, vivendo certi atteggiamenti maschili non come dei complimenti, ma come delle vere e proprie aggressioni.

 Alcuni uomini pensano che impedire certe avances – anche se azzardate – significhi, sostanzialmente, scrivere la parola fine sulla millenaria storia del corteggiamento amoroso. A noi pare, invece, che sia giusto lasciare alla percezione della donna il giudizio sulla tollerabilità o meno di un’espressione verbale o di un comportamento espansivo. La stessa frase può, infatti, cambiare profondamente nel suo significato a seconda di chi la pronuncia e del momento o del contesto ambientale in cui viene espressa. In sostanza il complimento di un fidanzato ha, solitamente, un indice di gradimento ben diverso rispetto a quello che proviene da un estraneo.

Pertanto, questa mattina saremmo sinceramente curiosi di conoscere quale sia il vostro punto di vista nei confronti del “catcalling”.

Se siete uomini, avete mai provato vergogna nel vedere vostri amici o parenti assumere atteggiamenti invadenti o prepotenti rivolti verso l’universo femminile? Oppure pensate che, in fondo, si tratti soltanto di “bravate” che sanno più che altro di goliardia?

Se siete donne, avete spesso provato la sgradevole sensazione di essere trattate come oggetti ai quali dare un prezzo, mentre camminate per strada? Vi è mai capitato, invece, di non disprezzare affatto un complimento ricevuto da uno sconosciuto perché, in quel momento, vi ha fatte sentire particolarmente belle? E in definitiva, secondo voi, il catcalling può pericolosamente degenerare in un qualche cosa di ancora più grave e rappresentare, quindi, l’anticamera della violenza sessuale?

07 Aprile  2021

"Contiamo su di te" è il programma di Giornale Radio che dà voce alle opinioni dei nostri ascoltatori. Condotto da Giangiacomo Secchi, è in onda dal lunedì al venerdì a partire dalle 9.45. Partecipa ai nostri sondaggi votando con un “sì” o con un “no” sulle stories dei profili social Facebook e Instagram di Giornale Radio, oppure con un messaggio Whatsapp al numero 351 2386122. Giornale Radio conta su di te!

Ultime Notizie

Testata Giornalistica “Italia Network News” Tribunale di Milano – Reg. n° 141 | Giornale Radio - Iscrizione al R.O.C. Registro Operatori della Comunicazione – Reg. n° 33590

Licenza SIAE Multimedia: 202100000104 - Copyright ©2021 Luckymedia Srl - Società editoriale - P.IVA 02512190998

Privacy & Policy | Credits

Please publish modules in offcanvas position.