Il cervello dei cani

Stampa
(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

L’argomento sul quale siete chiamati a pronunciarvi oggi riguarda una ricerca che ha studiato le capacità che i cani hanno nel comprendere il nostro linguaggio. Alcuni esperti dell’ungherese Lorand University hanno, infatti, misurato l’attività cerebrale canina mentre gli animali ascoltavano la pronuncia di varie parole.
Il team ha monitorato l’attività cerebrale di 17 cani non addestrati tramite elettroencefalografia non invasiva, confrontando i picchi di attenzione osservati durante l’ascolto di parole di senso compiuto, con quelli rilevati sentendo parole sconosciute. L'analisi dell'attività cerebrale elettrica registrata ha mostrato che il cervello dei cani discriminava chiaramente e rapidamente le parole note da quelle per loro senza senso, a partire da 200 millisecondi dopo l'inizio delle parole.

Pertanto, la domanda che stiamo per porvi è diretta a sapere se, anche in base alle vostre esperienze dirette di contatti con i cani, secondo voi sia vero che a questi nostri amici a quattro zampe “manchi soltanto la parola”. E così il quesito che vi poniamo questa mattina è il seguente:

I cani, quando ci ascoltano, comprendono pienamente il significato delle nostre parole?

Alla domanda di ieri “Riuscirà veramente Elon Musk a colonizzare Marte entro sei anni?” il 100% di voi ha risposto SI, mentre lo 0% ha risposto NO. Grazie per aver partecipato al sondaggio di Giornale Radio, continua a votare con noi! Giornale Radio conta su di te.

Condividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo FacebookCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo TwitterCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo LinkedinCondividi la notizia di Giornale Radio con WhatsappCondividi la notizia di Giornale Radio con Telegram