Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24   Canale Twitch di Giornale Radio

Ascolta i Podcast di Giornale Radio

Ascolta Giornale Radio All News

L’imperativo del successo ed il tarlo della mente

(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

A cura di Ferruccio Bovio.

L’argomento sul quale ci soffermiamo  oggi trae lo spunto da alcuni drammi personali che hanno caratterizzato la partecipazione ed i risultati di famose atlete che, almeno in teoria, avrebbero dovuto conquistare parecchie medaglie alle Olimpiadi di Tokyo attualmente in corso.

Il caso più eclatante è quello che riguarda la ginnasta statunitense Simone Biles, per la quale  i pronostici davano quasi per certo il trionfo aureo in ben cinque specialità e che, invece, ha già dovuto rinunciare a due delle gare in programma, a causa di quello che lei stessa, in conferenza stampa, ha definito un “crollo  emotivo”. La campionessa olimpica di Rio ( con 4 ori ) ha dichiarato di doversi concentrare adesso sul suo stato mentale, non potendo più mettere a repentaglio la sua salute ed il suo benessere.

Inoltre, la Biles ha anche aggiunto di non sentire più questi Giochi di Tokyo come una questione sua e di parteciparvi soprattutto per gli altri: infatti, non appena sale in pedana, la fuoriclasse americana avverte la presenza di certi démoni nella sua mente, con i quali è giunto il momento di confrontarsi. La settimana scorsa, aveva scritto su Instagram di sentirsi, a volte, oppressa come se tutto il peso del mondo fosse sulle sue spalle. Peso di cui ora Simone sta, appunto, cercando di liberarsi.

Anche la tennista giapponese Naomi Osaka, numero 2 al mondo, non è riuscita neppure a passare il primo turno – sconfitta da un’avversaria semi sconosciuta – ed ha commentato, nel dopo partita :“ uno schifo, non ho retto alla pressione”. Più o meno le stesse parole pronunciate dalla nostra nuotatrice Benedetta Pilato, primatista mondiale dei 50 metri rana, che, dopo l’inattesa eliminazione nella prima batteria, ha dichiarato di essersi sentita stanchissima e svuotata forse per la pressione mediatica.

Certo, stiamo parlando di situazioni mediaticamente esasperate, dal momento che coinvolgono grossi personaggi del mondo dello sport, ma non dobbiamo fingere di non capire che, anche intorno a noi o magari nell’ambito stesso delle nostre famiglie, sono molte le ragazze e molti i ragazzi che devono portare un carico di aspettative che non saranno quelle degli sponsor o dei telegiornali, ma sono, comunque, le aspettative tutt’altro che irrilevanti dei genitori, degli insegnanti, degli allenatori oppure degli altri ragazzi, i quali, con i loro giudizi sui social network, sanno spesso diventare così distruttivi. 

Un articolo apparso sulla rivista “ Nature” ha rivelato che  il tasso di sintomi clinici di depressione o ansia oscilla tra il 20 ed il 30% sia tra i campioni dello sport, che tra i giovani impegnati nella carriera universitaria. In questo modo, ci spieghiamo, quindi, come un rigore sbagliato o un articolo rifiutato da un giornale accademico possano giungere a determinare la rottura di un equilibrio psicologico, se non si è riusciti ad individuare in tempo il momento in cui è giusto fermarsi a riflettere.

E voi, cari amici, che opinioni avete riguardo a certi condizionamenti sociali o formativi che, talvolta, possono persino arrivare a compromettere lo sviluppo normale e spontaneo della personalità di un adolescente? Sbaglia chi, notando in un bambino qualità particolari, inizia a chiedergli dei risultati che, pur essendo effettivamente alla sua portata, a lui non interessa minimamente conseguire? Ad esempio, facendo riferimento alle esperienze che avete avuto sia come figli, che come adulti - educatori, ritenete che le aspettative dei genitori italiani verso i propri ragazzi siano, di solito, troppo assillanti?

Se avete considerazioni da fare su questi temi, potete scriverci al nostro indirizzo mail fb@nextcomitaly.com oppure su Facebook.

Saremo lieti di rispondervi

29 luglio 2021

Condividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo FacebookCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo TwitterCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo LinkedinCondividi la notizia di Giornale Radio con WhatsappCondividi la notizia di Giornale Radio con Telegram

  ULTIME NOTIZIE

GIORNALE RADIO ALL NEWS

Giornale Radio Notizie del giorno:

notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

SEGUICI SU
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24   Canale Twitch di Giornale Radio

ASCOLTACI SU

Please publish modules in offcanvas position.