Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Ascolta i Podcast di Giornale Radio

Ascolta Giornale Radio All News

Genitori “single”

(Tempo di lettura: 2 - 4 minuti)

A cura di Ferruccio Bovio.

Lui si chiama Luca Trapanese ed è assessore al welfare del comune di Napoli, nonché padre single di una bambina adottiva. Ed in quest’ultima veste ha scritto alla presidente del Consiglio “in pectore”, Giorgia Meloni, invitandola a prendere in considerazione la possibilità di rivedere la normativa italiana attualmente vigente in materia di adozioni: soprattutto nella parte in cui esclude quelle riguardanti le cosiddette “famiglie monogenitoriali”, poiché – almeno a suo parere - sono “esattamente come tutte le altre”.

In Italia la legge consente, infatti, ai single di adottare un bambino o una bambina, soltanto nel caso in cui i piccoli siano affetti da forme gravi di disabilità. Trapanese si dice sicuro del fatto che anche Meloni condividerebbe quella che lui definisce la “enorme assurdità” del divieto oggi in vigore.

L’assessore napoletano affronta anche il tema della normalizzazione culturale delle famiglie con un solo genitore, riferendo di vedersi spesso costretto a spiegare a tanta gente che il legame che lo unisce a sua figlia, è esattamente come quello che ogni altro genitore ha con i propri figli. Giorgia Meloni, per il momento, non ha ancora fatto pervenire una sua risposta, ma ha ancora tempo per farlo.

Ricordiamo che per “famiglia monogenitoriale” si intende quella costituita da una persona adulta che si è assunta la responsabilità di uno o più figli. Si tratta di un concetto molto ampio e che racchiude in sé svariate tipologie familiari, delle quali la più frequente è quella che riguarda i genitori separati, di cui uno solo vive con i figli; oppure quella di chi è rimasto precocemente vedovo con dei bambini da crescere. Altri casi ancora sono quelli dell’adolescente che, avendo avuto un bambino, sceglie di rimanere nella propria famiglia di origine per allevarlo o di chi, uomo o donna single, decide – come Trapanese - di adottare.

Sui manuali di psicologia possiamo leggere che l’assenza di una delle figure genitoriali in molti casi rafforza il legame affettivo tra l’unico genitore ed il figlio. Inoltre, la mancanza di discussioni in merito ai criteri educativi impiegati per crescere i figli, può favorire il formarsi di un ambiente più rilassato e flessibile, tale cioè da generare un clima familiare privo di conflittualità e tensioni.

In generale, comunque, nelle famiglie monogenitoriali viene a mancare, ovviamente, uno dei due pilastri ed è, quindi, possibile che i figli sviluppino caratteristiche di più marcata indipendenza. Anzi, molti bambini tendono persino ad assumere il ruolo del padre o della madre assente, facendosi in tal modo carico di responsabilità che sono, oggettivamente, eccessive rispetto alla loro età.

Per contro, nelle famiglie monogenitoriali, di solito i figli non rispettano la privacy dell’adulto, semplicemente perché disabituati alle intimità di coppia. Così, succede, sovente, che i bambini si intromettano in decisioni che sono troppo più grandi di loro. Inoltre, come già detto, a volte il piccolo tende a sostituirsi alla figura genitoriale assente, opponendosi magari al fatto che l’adulto frequenti liberamente chi vuole oppure pretendendo di condividere il letto con lui.

Il rischio di queste situazioni è, pertanto, quello che l’adulto diventi troppo permissivo senza accorgersene: a mancargli è, infatti, proprio un secondo membro della famiglia che sia in grado di fargli notare – naturalmente quando è il caso - quali errori educativi stia eventualmente commettendo.

Tuttavia, la psicologia prevalente concorda sul fatto che, anche alla base delle famiglie monogenitoriali, siano presenti gli stessi vincoli di amore, protezione e sicurezza, che caratterizzano i nuclei più tradizionali.

07 Settembre 2022

Se avete considerazioni da fare su questi temi, potete scriverci al nostro indirizzo mail fb@nextcomitaly.com oppure su Facebook o Instagram
Saremo lieti di rispondervi 

Condividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo FacebookCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo TwitterCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo LinkedinCondividi la notizia di Giornale Radio con WhatsappCondividi la notizia di Giornale Radio con Telegram

  ULTIME NOTIZIE

GIORNALE RADIO

Giornale Radio, la radio libera di informare.

Notizie del giorno:

notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

SEGUICI SU
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Please publish modules in offcanvas position.