Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Telegram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24   Canale Twitch di Giornale Radio

Ascolta i Podcast di Giornale Radio

Ascolta Giornale Radio All News

Giornale Radio - Il covid marziano

Il covid marziano

(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

A cura di Ferruccio Bovio.

Esiste un programma della NASA concepito per proteggere il nostro Pianeta da eventuali forme di vita che potrebbero essere importate sulla Terra da Marte. E a dirigerlo è stato chiamato Giuseppe Cataldo, un matematico italiano di 36 anni, già molto conosciuto a Washington per aver non poco contribuito al funzionamento del telescopio Webb. Il suo sarà un compito di grande responsabilità perché dovrà studiare i sistemi più idonei per tenere al sicuro l’umanità da possibili organismi sconosciuti raccolti sul Pianeta Rosso e poi riportati sulla Terra.

L’attività del programma della NASA denominato “Inverse” è, infatti, strettamente legata alla missione specifica su Marte che avrà una durata di oltre dieci anni e che si svilupperà attraverso diverse fasi. La ricerca coordinata da Cataldo si occuperà di garantire la sicurezza necessaria per conservare e proteggere i campioni raccolti su Marte, che non si esclude possano anche contenere forme biologiche. Attualmente, il rover Perceverance sta raccogliendo rocce ed altro materiale accumulandolo sulla superficie di Marte: e lo sta facendo in zone dove in passato potrebbero anche esserci state l’acqua e la vita. Successivamente però, questi campioni saranno trasferiti nei laboratori terrestri ed allora si porrà il problema di appurare se, nei loro frammenti, non siano presenti forme biologiche aliene, potenzialmente in grado di contaminare il nostro Pianeta. E poiché, fino ad oggi, non sappiamo assolutamente cosa ci sia lassù, occorre, quindi, predisporre tutte le misure di sicurezza planetaria possibili ed immaginabili.

A tal fine, sono allo studio delle capsule e dei contenitori concentrici per trasportare questi campioni in modo che non si rompano né durante il rientro atmosferico, né quando impatteranno con il suolo. Tali campioni dovranno essere ben isolati, in modo che non rilascino particelle nella biosferea sia in fase di rientro, che di atterraggio. Dopo di che verranno portati in un laboratorio di massima sicurezza che sarà costruito appositamente per analizzarli.

Per ora, non si possono ancora indicare delle date precise, ma si presume che le prime analisi si cominceranno a fare nel 2026. E per quella circostanza risulterà, dunque, fondamentale l’aver realizzato contenitori con sistemi che non permettano la contaminazione: anche se, a questo proposito, la NASA è ben consapevole del fatto che si tratta di una sfida che non è ancora stata vinta e che presenta, pertanto, molte incognite.

Il nostro mondo ha già fin troppo da fare per contrastare i virus e le malattie che si sviluppano spontaneamente al proprio interno e vogliamo, quindi, sperare che quella che appare come un’affascinante missione per ottenere informazioni sempre più chiare sulla vita, sull’universo e sui pianeti non si trasformi, da un momento all’altro, in un incubo degno di un vecchio film di fantascienza.

E voi, cari lettori, pensate che la sete di sapere scientifico che, da sempre, ci spinge verso l’esplorazione del cosmo, possa giustificare il rischio che alcuni materiali, giunti da altri pianeti, finiscano per rivelarsi nocivi per la salute umana?

28 Gennaio 2022

Se avete considerazioni da fare su questi temi, potete scriverci al nostro indirizzo mail fb@nextcomitaly.com oppure su Facebook o Instagram
Saremo lieti di rispondervi

Condividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo FacebookCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo TwitterCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo LinkedinCondividi la notizia di Giornale Radio con WhatsappCondividi la notizia di Giornale Radio con Telegram

  ULTIME NOTIZIE

GIORNALE RADIO ALL NEWS

Giornale Radio Notizie del giorno:

notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

SEGUICI SU
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Telegram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24   Canale Twitch di Giornale Radio

Please publish modules in offcanvas position.