Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Ascolta i Podcast di Giornale Radio

Ascolta Giornale Radio All News

Qualcuno ha preso sul serio i dollari di Putin?

(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

A cura di Ferruccio Bovio.

Intervenuto al programma televisivo “Otto e mezzo” che, come è noto, va in onda su La7, l’ex presidente del Consiglio, professor Mario Monti, non ha potuto fare a meno di affrontare quello che, nelle ultime ore, è probabilmente divenuto l’argomento più intrigante tra i tanti che stanno concludendo la campagna elettorale. E così, anche il decano degli economisti italiani ha dovuto esprimere un suo parere sulla delicata questione dei 300 milioni di dollari che – stando almeno a fonti americane - dalle casse del Cremlino sarebbero piovuti su alcune forze politiche occidentali, allo scopo di indirizzarne gli orientamenti in modo gradito al governo di Mosca.

Pur prendendo atto del fatto che il Copasir (e cioè il Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica), nella persona del suo presidente, senatore Adolfo Urso, abbia smentito che nel dossier d’Oltreoceano siano coinvolti anche politici o partiti di casa nostra, Monti non è sembrato, tuttavia, del tutto persuaso da questa prima versione ufficiale dei fatti. E, non a caso, ha precisato che, personalmente, sarebbe piuttosto sorpreso qualora emergesse che, effettivamente, nessuna quota di questi finanziamenti era stata destinata pure a partiti italiani. L'ex premier ha poi aggiunto che, se fosse ancora a capo del governo, inviterebbe gli Stati Uniti a trasmettergli subito ogni informazione che possa avere delle conseguenze rilevanti per la stabilità del Paese. Se, infatti, non si tratta di fake news, ma di documenti ufficiali, allora va fatta chiarezza immediata, altrimenti questa fuga incontrollata di notizie da Washington potrebbe – sempre secondo Monti - rappresentare anch’essa una sorta di interferenza nella nostra campagna elettorale.

Oggi, il Copasir dovrebbe ascoltare il responsabile dell’Autorità Delegata per la Sicurezza della Repubblica, il prefetto Franco Gabrielli, il quale si spera sia in grado di fare maggiore chiarezza su una questione che qualcuno incomincia a sospettare sia stata sottilmente creata ad arte. Gli Usa potrebbero, infatti, avere lanciato il classico sasso nello stagno, per poi ritirare prontamente la mano... E se le pochissime informazioni che lasciano trapelare – quasi con il contagocce – celassero, in realtà, un avvertimento a chi prenderà il posto di Draghi dopo il 25 settembre? L’ esistenza di prove riguardanti inconfessabili rapporti di natura non solo politica, ma anche economica intrattenuti da politici italiani con la Russia potrebbe, infatti, risultare una formidabile spada di Damocle da far oscillare sulla testa del prossimo governo di Roma, per “convincerlo” ad allinearsi disciplinatamente sul fronte atlantico. Se così fosse, il messaggio della Casa Bianca all’Italia che verrà sarebbe, pertanto, inequivocabile: “o con noi o contro di noi”.

16 Settembre 2022

Risultati del sondaggio sui nostri social:

Alla domanda "Oggi il Copasir ascolterà il prefetto Gabrielli, responsabile dell’Autorità Delegata per la Sicurezza della Repubblica, per cercare di fare luce sulla vicenda dei 300 milioni di dollari che la Russia avrebbe destinato a partiti e movimenti occidentali, al fine di orientarne le scelte politiche. Vi aspettate che le forze politiche italiane risultino del tutto estranee a questo eventuale ed oscuro tentativo di condizionarle?”

Il  22% di voi ha risposto SI, mentre il  78% ha risposto NO. Grazie per aver partecipato al sondaggio di Giornale Radio, continua a votare con noi! Giornale Radio conta su di te.

Se avete considerazioni da fare su questi temi, potete scriverci al nostro indirizzo mail fb@nextcomitaly.com oppure su Facebook o Instagram
Saremo lieti di rispondervi 

 

 

 

Condividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo FacebookCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo TwitterCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo LinkedinCondividi la notizia di Giornale Radio con WhatsappCondividi la notizia di Giornale Radio con Telegram

  ULTIME NOTIZIE

GIORNALE RADIO

Giornale Radio, la radio libera di informare.

Notizie del giorno:

notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

SEGUICI SU
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Please publish modules in offcanvas position.