Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Ascolta i Podcast di Giornale Radio

Ascolta Giornale Radio All News

Sacre Scritture e diritto positivo

(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

A cura di Ferruccio Bovio.

Il senatore capo gruppo di Fratelli d’Italia, Lucio Malan, nell’argomentare la sua contrarietà ai “matrimoni paritari” tra coppie omosessuali – cosa che, tra l’altro implicherebbe per loro anche il diritto di adozione – ha chiamato in causa le Sacre Scritture. Malan ha citato, infatti, la Bibbia nella parte in cui definisce l’omosessualità come un “abominio”, astenendosi – per fortuna – dal ricordare il passaggio in cui recita letteralmente che “se un uomo giace con un maschio come fa con una donna, hanno commesso tutti e due un abominio: saranno messi a morte entrambi”. Forse, sarebbe bene evitare di giustificare opinioni che si hanno oggi, sulla base di dogmi e di pregiudizi maturati migliaia di anni fa... Tra l’altro, Lucio Malan è un personaggio che si è sempre contraddistinto per il rispetto e la mitezza con cui è solito trattare i suoi interlocutori politici….al punto che ci è apparso sinceramente strano che abbia davvero potuto pronunciare certe parole, dal momento che si tratta, purtroppo, di parole pericolose. Parole che non tengono conto del fatto che sono proprio principi religiosi ad ispirare le normative penali di ben dodici Paesi che prevedono ancora la pena di morte per chi cade in questo tipo di “abominio”morale. E ce ne sono altri 56 che per le stesse ragioni prevedono, comunque, il carcere.

Concludiamo queste nostre considerazioni di oggi, proponendovi una riflessione fatta dal Dalai Lama pochi anni fa: “ Ci sono giorni in cui penso che sarebbe meglio se non ci fossero le religioni. La conoscenza e la pratica della religione sono state utili, questo è vero per tutte le fedi. Oggi però non bastano più, spesso portano al fanatismo e all’intolleranza e in nome della religione si sono fatte e si fanno guerre. Per millenni la violenza è stata usata e giustificata in nome delle religioni. Le religioni erano e sono spesso intolleranti. Per questo dico che nel XXI secolo abbiamo bisogno di una nuova etica che trascenda la religione. Parlo quindi di un’etica laica che sia utile anche per un miliardo di atei nel mondo e per un numero crescente di agnostici. Più essenziale della religione è la nostra spiritualità umana elementare. Questa è una tendenza all’amore, alla gentilezza e all’affetto insita in noi umani, indipendentemente dalla religione a cui apparteniamo”.

24 novembre 2022

Risultati del sondaggio sui nostri social:

Alla domanda "Il senatore Lucio Malan, capo gruppo di Fratelli d’Italia, nell’argomentare la sua contrarietà ai “matrimoni paritari” per le coppie omosessuali, ha chiamato in causa la Bibbia, nella parte in cui definisce l’omosessualità un “abominio”. È giuridicamente pericolosa, secondo voi, questa commistione tra i principi religiosi e la funzione legislativa?”

Il 60% di voi ha risposto SI, mentre il 40% ha risposto NO. Grazie per aver partecipato al sondaggio di Giornale Radio, continua a votare con noi! Giornale Radio conta su di te.

Se avete considerazioni da fare su questi temi, potete scriverci al nostro indirizzo mail fb@nextcomitaly.com oppure su Facebook o Instagram
Saremo lieti di rispondervi  

 

Condividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo FacebookCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo TwitterCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo LinkedinCondividi la notizia di Giornale Radio con WhatsappCondividi la notizia di Giornale Radio con Telegram

  ULTIME NOTIZIE

GIORNALE RADIO

Giornale Radio, la radio libera di informare.

Notizie del giorno:

notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

SEGUICI SU
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Please publish modules in offcanvas position.