Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Ascolta i Podcast di Giornale Radio

Ascolta Giornale Radio All News

Un inverno che non ricorderemo certo tra i più sereni

(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

A cura di Ferruccio Bovio

Si sta delineando all’orizzonte un periodo di inevitabile austerità che promette di accompagnare il nostro Paese almeno fino al termine di un inverno che non ricorderemo certo tra i più sereni. Gli Italiani dovranno, pertanto, rassegnarsi a vedersela con le luci spente, con gli appartamenti più freddi e con il carrello della spesa sempre più difficile da riempire. Per chi ha qualche anno in più, sarà come ritornare al clima che si respirava ai tempi della grande crisi petrolifera che, all’inizio degli Anni ’70, impose le domeniche senza auto o, al massimo, a targhe alterne. Oggi, però, le premesse sono ancora peggiori perché la crisi sta per abbattersi su una popolazione la cui tenuta nervosa ed economica è già stata messa a dura prova da oltre un decennio di tempeste finanziarie ed ultimamente anche sanitarie.

Secondo il Rapporto Coop 2022, il 33% dei consumatori non riuscirà più a pagare le bollette entro la fine dell’anno. E tale andamento è previsto anche da un’indagine - che la Confesercenti ha commissionato ad Ipsos – stando alla quale, sebbene l’Istat abbia segnalato l’aumento degli occupati nel primo semestre dell’anno con un relativo calo dei disoccupati, soltanto il 25% degli Italiani ritiene di essere in grado di pagare le bollette senza problemi; il 68% ammette di essere in difficoltà, mentre il 5% si è già, praticamente, messo l’anima in pace. E questi dati evidenziano chiaramente come le retribuzioni non siano più sufficienti neppure per coprire le spese di base. D’altra parte, a luglio il potere d’acquisto è già calato del 6% con i salari cresciuti dell’1,2% a fronte del +7,9% dei prezzi.

La Presidenza della Confesercenti sottolinea come quelli energetici siano dei beni primari: di conseguenza, un aumento incontrollato dei loro prezzi “mette in crisi l’intero sistema economico”. E i consumatori compensano gli aggravi in vari modi: usando cioè meno gli elettrodomestici, tenendo spente le luci, ma soprattutto “dimezzando le altre spese”.

Quello lanciato da Confesercenti è un grido d’allarme particolarmente sentito, dal momento che le prime imprese colpite dai tagli dei consumatori saranno quelle della ristorazione, con il 50% del campione intervistato da Ipsos che rinuncerà a bar e ristoranti ed un altro 43% che, invece, risparmierà in maniera rilevante sulle vacanze. Più in generale, i numeri che emergono del sondaggio Ipsos sono veramente impressionati: il 92% dei consumatori sarà, infatti, costretto a ridurre le proprie spese con un budget che verrà tagliato mediamente del 54%. Un cortocircuito sociale in grado, quindi, di trascinare l’Italia in uno stato di profonda recessione, poichè rinunciare alla metà degli abituali consumi per far fronte ad un’inflazione fuori controllo e al caro bollette, significa, essenzialmente, abbandonare al proprio destino migliaia di imprese, cancellando così centinaia di migliaia di posti di lavoro.

15 Settembre 2022


Le notizie di "Business Planet", la rubrica di Giornale Radio. In Redazione Ferruccio Bovio, in Studio Roberto Frangipane.

 

 

 

 

Condividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo FacebookCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo TwitterCondividi la notizia di Giornale Radio sul tuo profilo LinkedinCondividi la notizia di Giornale Radio con WhatsappCondividi la notizia di Giornale Radio con Telegram

  ULTIME NOTIZIE
Settembre 26, 2022

In Umbria FdI primo partito, forte calo Lega

Categoria: Approfondimenti Autore: Redazione
(ANSA) - PERUGIA, 26 SET - Nella notte delle elezioni politiche, Fratelli d'Italia conquista anche l'Umbria ed è ora il partito più votato nella regione che vede l'affermazione del centrodestra unito in entrambi i rami del Parlamento. Per il partito di…

GIORNALE RADIO

Giornale Radio, la radio libera di informare.

Notizie del giorno:

notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

SEGUICI SU
Pagina Facebook di Giornale Radio   Pagina Twitter di Giornale Radio   Pagina Instagram di Giornale Radio   Canale Youtube di Giornale Radio 24

Please publish modules in offcanvas position.