ì

IL LATO OSCURO DELLA VERITA'

Latitanti di Mafia: da Provenzano a Messina Denaro | Il Lato Oscuro della Verità

today4 Maggio 2024 19

Sfondo
share close

Questa storia parte dal 11 aprile 2006, il giorno in cui, a Corleone, viene arrestato dalla polizia Bernardo Provenzano.

Al momento dell’arresto, il capo di Cosa Nostra Bernardo Provenzano si nasconde in una masseria. Si trova solo e in completo relax. Al momento dell’irruzione delle forze dell’ordine, Provenzano, detto Binnu, indossa jeans e maglioncino, tre croci al collo, la pelle tirata, il fisico asciutto. Provenzano tenta di chiudere la porta a vetri, poi sfondata con la forza dai poliziotti. Alla fine, il boss alza le braccia in segno di resa e viene ammanettato.

Il blitz viene effettuato dagli uomini della Squadra Mobile di Palermo diretti da Giuseppe Gualtieri, con lo Sco di Roma. Nicola Cavaliere, direttore della Sezione Anticrimine della Polizia.

_______________________________________

Ascolta “Il Lato Oscuro della Verità”.
Racconta: Daniele Biacchessi.
SoundDesigner: Peter Bescapè.
“Il Lato Oscuro della Verità”, in onda, ogni sabato alle 20.00 e ogni domenica alle 12.00, solo su Giornale Radio, la radio libera di informare.

Ascolta altre produzioni di Giornale Radio sul sito: https://www.giornaleradio.fm

oppure scarica la nostra App gratuita:
iOS – App Store – https://apple.co/2uW01yA
Android – Google Play – http://bit.ly/2vCjiW3

Resta connesso e segui i canali social di Giornale Radio:
Facebook: https://www.facebook.com/giornaleradio.fm/
Instagram: https://www.instagram.com/giornale_radio_fm/?hl=it


IL LATO OSCURO DELLA VERITA'

Rate it

GIORNALE RADIO

Giornale Radio, la radio libera di informare.

Notizie del giorno: notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

0%
Apri la chat
Scrivi alla redazione
Contatta il team di Giornale Radio
Partecipate allo sviluppo di Giornale Radio con i vostri commenti anche in audio. Inviateci le foto e segnalazioni di eventi e fatti da rendere pubblici attraverso i nostri canali, perché anche voi siete Giornale Radio!