Giornale Radio - Messa di Natale
GR live
  • Bruce Springsteen, cadono accuse per guida in stato di ebrezza

  • Caso Springsteen,cadono accuse per guida in stato di ebrezza

  • Khashoggi: 'domani rapporto 007 Usa, bin Salman coinvolto'

  • Congo, diplomatici obbligati a segnalare spostamenti

  • Terremoti: scossa del 5.6 in Islanda, attività vulcanica

  • Mozambico: trovati cento delfini morti al largo della costa

  • AstraZeneca, 180 milioni di dosi all'Ue nel 2/o trimestre

  • Fda, 'forte protezione dal vaccino Johnson&Johnson'

  • Il Venezuela espelle l'ambasciatrice Ue

  • Il Venezuela espelle l'ambasciatrice Ue

  • Borsa: Tokyo, apertura in netto rialzo (+1,28%)

  • Turismo: Garavaglia, indennizzi equi e mirati in tempi certi

  • Governo: Andrea Costa, un onore, sento grande responsabilità

  • Tre sottosegretari dalla Sicilia, tutti del M5s

  • Covid: boom di contagi a Brescia, 901 casi

  • All'asta a Parigi una rara Montmartre di van Gogh

  • Khashoggi: 'domani rapporto 007 Usa, bin Salman coinvolto'

  • Congo, diplomatici obbligati a segnalare spostamenti

  • AstraZeneca, 180 milioni di dosi all'Ue nel 2/o trimestre

  • Fda, 'forte protezione dal vaccino Johnson&Johnson'

Giornale Radio  - Messa di Natale
Giornale Radio  - Messa di Natale

Messa di Natale

(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

L’argomento sul quale siete chiamati a pronunciarvi oggi è strettamente connesso alla Festività odierna e riguarda la partecipazione degli italiani alla Messa di Natale. Quasi uno su cinque di essi (circa il 20%) non rinuncia ad andare personalmente alla funzione religiosa, nonostante i timori legati al Covid e le misure di restrizione adottate in questo periodo, a partire proprio dall’anticipo delle funzioni. È quanto emerge da un’indagine Coldiretti/Ixè, secondo la quale la preoccupazione per l’ondata di contagi e l’arrivo della cosiddetta variante inglese non ferma una consistente fetta di italiani che intendono, comunque, partecipare ed assistere personalmente alla Messa nel proprio Comune, specialmente nel giorno più importante del calendario cattolico. Il 26% la seguirà attraverso le dirette televisive e streaming su pc, previste anche da molte parrocchie su tutto il territorio nazionale.

Le presenze virtuali nelle chiese sembrano, dunque, superare per la prima volta quelle fisiche, in questo Natale fortemente condizionato da una pandemia che ha finito, quindi, per rivoluzionare anche lo svolgimento delle tradizionali cerimonie religiose. Poi c’è anche un 39% di popolazione che, pur professandosi cattolica, ha però deciso di rinunciare all’appuntamento (fisico e virtuale), perché scoraggiata sia dai divieti che hanno colpito la tradizionale Messa di mezzanotte, sia dal clima di incertezza generale.

Pertanto, la domanda che stiamo per porvi questa mattina è diretta a conoscere quale sia il vostro punto di vista su una potenziale tendenza invasiva della tecnologia, che potrebbe prendere campo persino tra le nicchie di riservatezza e di intimità più tradizionali dell’animo umano, come sono, appunto, quelle occupate da spiritualità e religione. La “messa on line”, consente, secondo voi, il raggiungimento di quella concentrazione della mente e dello spirito che, in genere, i fedeli riescono a provare solo nel silenzio assorto di una chiesa, accompagnato al massimo da un solenne suono d’organo? Sta per entrare in crisi un modo di rapportarsi con la trascendenza che è antico quanto l’uomo? E così, il quesito che vi poniamo in questo 25 dicembre è il seguente:

Le funzioni religiose virtuali cancelleranno la presenza fisica dei fedeli in chiesa?

Alla domanda di ieri “Per fronteggiare la pandemia sarà opportuno rinviare ancora la ripartenza scolastica?” il 66,7% di voi ha risposto NO, mentre il 33,3% ha risposto SI. Grazie per aver partecipato al sondaggio di Giornale Radio, continua a votare con noi! Giornale Radio conta su di te. Vota con un “sì” o con un “no” sul sito di Giornale Radio, o dalle stories dei nostri profili social Facebook e Instagram, oppure con un messaggio Whatsapp al numero 351 2386122. "Contiamo su di te" è il programma di Giornale Radio che dà voce alle opinioni dei nostri ascoltatori. Condotto da Giangiacomo Secchi, è in onda dal lunedì al venerdì a partire dalle 9.45.

Buon Natale da Giornale Radio!

 

.

Ultime Notizie

Testata Giornalistica “Italia Network News” Tribunale di Milano – Reg. n° 141 | Giornale Radio - Iscrizione al R.O.C. Registro Operatori della Comunicazione – Reg. n° 33590

Licenza SIAE Multimedia: 202100000104 - Copyright ©2021 Luckymedia Srl - Società editoriale - P.IVA 02512190998

Privacy & Policy | Credits