Giornale Radio - Usa:corte d'appello revoca lo stop a due esecuzioni federali
GR live
  • Nigeria: presidente, non cederemo al ricatto dei rapitori

  • Khashoggi: Casa Bianca, ricalibrare rapporti con Riad

  • Dzerzhinsky in svantaggio, Mosca ferma referendum su statua

  • Congo, polemica sulla scorta La Farnesina: 'Fu rafforzata'

  • Usa, nel 2020 aumento del 50% delle sparatorie di massa

  • Armenia: migliaia di oppositori di nuovo in piazza a Erevan

  • Brexit: status speciale a 4,7 mln di europei, restano in Gb

  • Spagna, pass Covid sia Ue altrimenti tante formule nazionali

  • Damasco,raid Usa segnale negativo da nuova amministrazione

  • Algeria: migliaia di manifestanti tornano in piazza

  • Nigeria: presidente, non cederemo al ricatto dei rapitori

  • Khashoggi: Casa Bianca, ricalibrare rapporti con Riad

  • Umbria arancione, non ci saranno zone rosse

  • Usa varano 'Khashoggi ban' contro chi persegue dissidenti

  • Hit parade, subito in vetta Il tre con 'ALI'

  • Rapporto 007 Usa, Mbs reputava Khashoggi minaccia a regno

  • Usa, bin Salman autorizzò il blitz per uccidere Khashoggi

  • Casa Bianca, aperti a dialogo con Iran ma sanzioni restano

  • Casa Bianca, il rapporto su Khashoggi sarà pubblicato oggi

  • G20: Visco, estrema prudenza prima di ritiro misure

Giornale Radio  - Usa:corte d'appello revoca lo stop a due esecuzioni federali
Giornale Radio  - Usa:corte d'appello revoca lo stop a due esecuzioni federali

Usa:corte d'appello revoca lo stop a due esecuzioni federali

(Tempo di lettura: 1 minuto)
(ANSA) - NEW YORK, 14 GEN - E' nelle mani della Corte Suprema la sorte degli ultimi due condannati federali che l'amministrazione Trump vorrebbe mettere a morte prima della fine del suo mandato. Una corte d'appello federale ha revocato oggi lo stop alle esecuzioni che un altro tribunale aveva concesso ai condannati Cory Johnson e Dustin Higgs perché entrambi malati di Covid. L'esecuzione di Johnson è in calendario per stasera, quella di Higgs domani. I due sono entrambi afro-americani. Martin Luther King III, il primogenito di Martin Luther King, ha criticato con forza le due imminenti iniezioni letali. "Domani mio padre avrebbe compiuto 92 anni. Lui aborriva la pena di morte. Le esecuzioni di uomini Neri il giorno del suo compleanno sono un oltraggio alla sua memoria", ha scritto in un intervento sul Washington Post. L'amministrazione Trump ha riportato in vigore le esecuzioni federali lo scorso luglio dopo una pausa di 13 anni. Da allora ha somministrato l'iniezione letale a dieci uomini e ieri a una donna, Lisa Montgomery. (ANSA).

 

.

Ultime Notizie

Testata Giornalistica “Italia Network News” Tribunale di Milano – Reg. n° 141 | Giornale Radio - Iscrizione al R.O.C. Registro Operatori della Comunicazione – Reg. n° 33590

Licenza SIAE Multimedia: 202100000104 - Copyright ©2021 Luckymedia Srl - Società editoriale - P.IVA 02512190998

Privacy & Policy | Credits