ì

L'opinione

Dalla seggiovia all’elicottero?

today4 Luglio 2024 1317 1

Sfondo
share close
A cura di Ferruccio Bovio

Pare piuttosto originale la soluzione che la ministra per il Turismo, Daniela Santanchè, propone per superare le difficoltà che i comuni di Cogne e di Cervinia si  trovano a dover affrontare, in queste ore, a causa della tremenda alluvione che ha recentemente colpito la Valle d’Aosta. Tranquilli – dice il ministro agli abitanti ed agli operatori turistici di quelle martoriate zone – la stagione vacanziera estiva non è affatto a rischio perché, in barba alle strade ostruite dalle frane, io i villeggianti ve li porto in elicottero…E non a caso, Santanché accompagna la sua sorprendente idea, coniando anche uno slogan ad hoc che pubblica su X, quando annuncia che “Cogne mette le ali”.

Il piano in questione  prevede un tempo minimo di permanenza per giustificare il passaggio gratuito fornito dai  velivoli dello Stato: i turisti che intendessero fruirne dovranno, infatti, soggiornare almeno 4 giorni in albergo oppure 15 in una seconda casa.

Va da sé che una trovata come quella degli elicotteri, al di là della sua dubbia praticabilità, presta il fianco alle facili ironie delle forze politiche di opposizione che non mancano, infatti, di sottolineare come lo stato di cose a Cogne ed a Cervinia sia davvero molto grave e richieda, pertanto, “rispetto e serietà”, mentre le parole della ministra suonano come “un vero insulto a chi, pala alla mano, sta lavorando per risolvere la questa drammatica situazione e salvare la stagione turistica”.

E in effetti, anche a nostro parere, il rimedio che ha in mente la Santanchè assomiglia molto ad un cerotto applicato su una ferita da arma da fuoco…In un’Italia in cui i dissesti idrogeologi sono ormai divenuti una costante inevitabile e sciagurata, più che di passaggi gratis ai turisti, ci sarebbe, in realtà, bisogno di ben altri investimenti da destinare, in modo specifico, a tutta una serie di interventi strutturali.

Comunque sia, secondo voi, l’idea degli elicotteri è proprio completamente da buttare via?

Risultati del sondaggio sui nostri social:

Alla domanda, il 67% di voi ha risposto SI, mentre il 33% ha risposto NO. Grazie per aver partecipato al sondaggio di Giornale Radio, continua a votare con noi! Giornale Radio conta su di te.

04  Luglio 2024

Se avete considerazioni da fare su questi temi, potete scriverci al nostro indirizzo mail fb@nextcomitaly.com oppure su Facebook o Instagram
Saremo lieti di rispondervi

Scritto da: Giornale Radio

Rate it

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *


GIORNALE RADIO

Giornale Radio, la radio libera di informare.

Notizie del giorno: notizie di cronaca, di politica,notizie dal mondo, notizie sportive, di economia, di salute e tecnologia. Notizie di oggi in radio streaming, in WEB TV e in podcast.

0%
Apri la chat
Scrivi alla redazione
Contatta il team di Giornale Radio
Partecipate allo sviluppo di Giornale Radio con i vostri commenti anche in audio. Inviateci le foto e segnalazioni di eventi e fatti da rendere pubblici attraverso i nostri canali, perché anche voi siete Giornale Radio!