Giornale Radio Il Corsivo - La mancanza di Bene Comune
GR live
  • Bruce Springsteen, cadono accuse per guida in stato di ebrezza

  • Caso Springsteen,cadono accuse per guida in stato di ebrezza

  • Khashoggi: 'domani rapporto 007 Usa, bin Salman coinvolto'

  • Congo, diplomatici obbligati a segnalare spostamenti

  • Terremoti: scossa del 5.6 in Islanda, attività vulcanica

  • Mozambico: trovati cento delfini morti al largo della costa

  • AstraZeneca, 180 milioni di dosi all'Ue nel 2/o trimestre

  • Fda, 'forte protezione dal vaccino Johnson&Johnson'

  • Il Venezuela espelle l'ambasciatrice Ue

  • Il Venezuela espelle l'ambasciatrice Ue

  • Borsa: Tokyo, apertura in netto rialzo (+1,28%)

  • Turismo: Garavaglia, indennizzi equi e mirati in tempi certi

  • Governo: Andrea Costa, un onore, sento grande responsabilità

  • Tre sottosegretari dalla Sicilia, tutti del M5s

  • Covid: boom di contagi a Brescia, 901 casi

  • All'asta a Parigi una rara Montmartre di van Gogh

  • Khashoggi: 'domani rapporto 007 Usa, bin Salman coinvolto'

  • Congo, diplomatici obbligati a segnalare spostamenti

  • AstraZeneca, 180 milioni di dosi all'Ue nel 2/o trimestre

  • Fda, 'forte protezione dal vaccino Johnson&Johnson'

Giornale Radio Il Corsivo - La mancanza di Bene Comune
Giornale Radio Il Corsivo - La mancanza di Bene Comune

La mancanza di Bene Comune

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

Il dibattito sulla riforma del trattato Mes e sulla relativa comunicazione del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte dimostra quanto sia frammentato e diviso il nostro Parlamento su temi essenziali per lo sviluppo del sistema Paese.
Alla fine la risoluzione del Governo è passata con 314 voti a favore, 239 contrari e 9 astenuti, ma la maggioranza resta divisa: 13 deputati dei Cinque Stelle hanno votato contro e ora rischiano l'espulsione dal Movimento.
Non solo Mes. Le fibrillazioni nella maggioranza riguardano anche il Recovery Plan. L'oggetto del contendere pare essere la task force dei sei tecnici che dovrebbe gestire e coordinare il piano economico per la ripresa post Covid. È un passaggio delicato che dovrebbe coinvolgere tutti gli attori in campo: Governo, maggioranza e opposizione, corpi intermedi come le parti sociali. Invece no. La Ministra della Famiglia Elena Bonetti di Italia Viva annuncia dimissioni nel caso in cui non arrivasse da Conte una marcia indietro.
Ma dietro alle dichiarazioni di facciata si cela il tentativo da parte di molti di trarre un giovamento politico, diciamo così, un nuovo posizionamento di pezzi della maggioranza nel ruolo cruciale della Governance del Recovery Plan. È una storia di un mucchio di quattrini, dove il Bene Comune, tanto decantato, resta solo scritto sulla carta. (Foto di Vlad Lesnov, CC BY 3.0, via Wikimedia Commons)

 

10 dicembre 2020

Giornale Radio

Il Corsivo di Daniele Biacchessi

“Il Corsivo" di Daniele Biacchessi è in onda su Giornale Radio All News dal lunedì al sabato a partire dalle 7 del mattino. Presto anche in podcast!

 

.

Ultime Notizie

Testata Giornalistica “Italia Network News” Tribunale di Milano – Reg. n° 141 | Giornale Radio - Iscrizione al R.O.C. Registro Operatori della Comunicazione – Reg. n° 33590

Licenza SIAE Multimedia: 202100000104 - Copyright ©2021 Luckymedia Srl - Società editoriale - P.IVA 02512190998

Privacy & Policy | Credits